mercoledì, dicembre 07, 2005

Botte da orbace e democrazia alla valsughina


A Torino non ci si annoia mai. Qui il divertimento è sempre di casa. Tanto che han chiamato pure la celere da Bologna e Firenze per farsi due risate. Una buta d' vin, quattro ciance attorno al fuoco e giù a manganellate in faccia. Una bella spruzzata di allegria sotto il cielo corvino. Anche a meno 8 gradi il buon umore turineis non lo si perde mai. Neppure all'alba, dopo una nottata di bisbocce a giocar a guardie e ladri. I valsughini freschi e pesti come conigli a cui han provato a tirare il collo, si sono affrettati a bloccare strade, ponti, cantieri, frane e ogni via d' accesso alla Francia. "Avete ammazzato la democrazia e allora facciamo quel che cazzo ci pare", sembrano dire le vecchiette anarco-piemontesi, che coi rami secchi ostacolano la marcia dei Tir puzzoni. Il tutto a due passi dalle Olimpiadi 2006. Soldi e sangue: la pubblicità planetaria è assicurata. Manca il sesso, ma non si può avere tutto. Perfino i marziani verranno a godersi lo spettacolo. Qualcuno scenderà addirittura da Plutone, se è vero quel che dice l'Agnoletto ferito nell'orgoglio e nel ginocchio sinistro: "Giù le mani dalla Valle, o niente Olimpiadi". Democrazia si diceva, quell'astruso concetto che più o meno sta a significare che il popolo, o meglio la maggioranza, governa e prende decisioni nel corso di un determinato periodo, definito anche come legislatura. E in fondo Agnoletto non è l'idiota che sembra a prima vista, e non solo a miopi e daltonici. Mandare all'aria i Giochi 2006 darebbe una visibilità pazzesca a tutta la provincia, che manco Lapo col suo trans trans. Allora per una volta ascoltiamo il parlamentare no global un po' comunista, un po' no ma comunque indipendente. Incellofaniamo Torino e dintorni, occupiamo le Porte Palatine e isoliamo ogni buco di culo piemontese. Altro che alta velocità. Tutti fermi, statue di sale, filosofi della modernità, rompiamo le catene della banalità quotidiana e ricordiamoci che si stava meglio quando c'era Saddam. Ancora una volta è colpa degli americani. Avranno anche un business plan per invaderci?

5 Comments:

Anonymous prekario infreddolito said...

viva la polenta e il vin brulè! (eppoi con 'sto freddo...) e abbasso 'sta ca**o di tav!

8:42 PM  
Anonymous minimal said...

a me piace la figa, mica i treni...

10:02 PM  
Anonymous absinthturin said...

non commento i fatti...quello lo lascio fare a voi
Brillanti i post

4:49 PM  
Anonymous absinthturin said...

l'ora del commento però è sballata...

4:50 PM  
Blogger obolobonzo said...

absinth, meriti un panettone per Natale. te lo farò inviare

11:23 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home

hits.